Colorful holidays

Standard

La barca a vela di Colors on the loose, dopo aver visitato già due volte, in un mese e mezzo circa di navigazione, quasi tutti i continenti, si ormeggia per un po’ in un porticciolo nei pressi di Brindisi, in attesa di riprendere i suoi giretti per il mondo intorno al 20 agosto. Questa frase “a effetto” per dirvi che vado giusto un po’ in vacanza visto che le temperature calde di questo periodo sciolgono le mie possibilità di pensiero intelligente e creativo! 😀

Come già detto, tra una decina di giorni o poco più, riprenderemo a navigare e chissà in quale Paese approderemo questa volta – non lo so, ancora, nemmeno io! 😀 Nel frattempo, ho pensato di scrivere questo post per augurare a tutti delle buone vacanze, in qualsiasi modo decidiate o siate costretti a passarle. Mi e vi auguro che siano giorni di spensieratezza e relax ma anche di coesione e condivisione, di piacevoli scoperte, e di musica colorata per giornate colorate. (Okay, non fate troppo caso a questo esemplare di slogan arrangiato!)

Quale migliore occasione per mettervi al corrente di un progetto musicale e culturale meraviglioso? Playing for change, il cui motto è connecting the world through music (unire il mondo attraverso la musica), è ciò che ho scelto per salutarvi prima della pausa vacanze.

Immaginate tantissimi musicisti provenienti da ogni continente suonare e cantare INSIEME pezzi importanti della storia musicale mondiale per opera di un progetto – ora anche fondazione – che mette a disposizione una sorta di studio di registrazione itinerante per portare la musica dappertutto e per riceverla da ogni luogo. Tutto ciò allo scopo di adoperare il suo enorme potere per creare condivisione, comprensione e solidarietà al di là di qualsiasi tipo di barriera. Lontano da stupidi pregiudizi. Vicino, invece, il più possibile, a un’ideale di comunanza, uguaglianza e rispetto reciproco che bisognerebbe avere come obiettivo comune primario (per quanto, gli eventi di queste settimane in Italia abbiano dimostrato e stiano dimostrando il contrario. Ma questa è solo una parentesi.). Gli artisti che hanno aderito a Playing for change sono, perlopiù, artisti di strada. Questo contribuisce a incrementare il valore e l’autenticità dell’iniziativa.

Primo esempio della musicalità colorata, allegra e transnazionale del progetto, nonché pezzo che mi portò, qualche anno fa, a venirne a conoscenza, la celeberrima Stand by me in versione Playing for change.

Talento di questi musicisti e cantanti – che nulla hanno da invidiare ai loro colleghi “famosi” e membri dello star system – a parte, il video mette in evidenza semplicità umana, amore per la musica, partecipazione sentita e fiducia nel potenziale costruttivo e positivo della musica. Vedendolo per la prima volta, questo video mi ha fatto commuovere ed è ancora così. Sento quel tipo di commozione che uno ha di fronte alla prova che le cose belle, le collaborazioni positive, all’insegna della pace e dell’uguaglianza, possono effettivamente realizzarsi.

Numerosi i pezzi realizzati da questa straordinaria iniziativa, di cui fanno parte anche alcuni ottimi artisti italiani. Vorrei farne parte anche io! Sul sito ufficiale di Playing for change, viene specificato che anche soltanto aiutare a diffondere il progetto, attraverso blog, siti web personali e social network, è sinonimo di partecipazione. Date un’occhiata:  http://www.playingforchange.com

Vorrei postare qui tutti i video ma non è possibile. Lascio a voi il resto della scoperta.

Arrivati al momenti dei saluti, concludo con due video altrettanto straordinari: una toccante versione di What a wonderful world (Louis Armstrong) eseguita con passione dal simpaticissimo cantante di strada statunitense Grandpa Elliot  con cori di bambini da tre continenti…

… e un’emozionante versione di Imagine (John Lennon) con contributi da tutto il mondo e con la testimonianza visiva delle cose belle ottenute da Playing for change.

Buone vacanze!!! 🙂

banner-278x150

Enjoy, breathe the colors and…. join the movement!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...