Intro

Standard

Da brava amante delle esplorazioni in generale, con una spiccata predilezione per quelle musicali, sono molto contenta di poter dare inizio a questa nuova “avventura”. 

Un po’ come se corressi in aeroporto a prendere il primo aereo disponibile, ignorandone la destinazione, non so come andrà né dove arriverò. Non importa. Del resto, fior fiori di scrittori hanno più volte sottolineato quanto ciò che conti di più non sia l’arrivo, la fine di un viaggio, bensì il percorso che si compie per giungervi. Sarà così anche per Colors on the loose!

Cos’è effettivamente Colors on the loose (Colori in libertà!)? Un blog personale? Un blog musicale informativo?

Beh, di sicuro di musica si parlerà ma non sarà un blog, come dire, tecnico. Gli amici musicisti mi scuseranno – anzi, sono invitati a partecipare e commentare – ma le mie “recensioni” nulla avranno di tecnico e di astruso. Sicuramente ho un orecchio musicale parecchio allenato ma tutto quello che scriverò sarà dettato dall’emozione, dall’irrazionalità, dalla passione e dai colori che immaginerò fondersi in una canzone o in artista. Perché è così che io vivo la musica!

Un blog di musica etnica?

Se si sceglie di adottare questa dicitura, come spesso accade, per creare delle etichette, delle divisioni e, soprattutto, per perseverare nel considerare “diversa” tutta la musica non propriamente occidentale, allora… semplicemente… giammai! Siamo qui, al contrario, per diventare spettatori e, in questo caso, soprattutto ascoltatori, dello sgretolamento dei confini perché la libertà di espressione ricercata attraverso la musica è la stessa a tutte le latitudini e perché la musica stessa, TUTTA la musica, di ogni popolo, ha pari dignità, pari bellezza e pari arcobaleni di colori. 

Sogno da tempo di poter assistere a un evento in cui musicisti di ogni parte del mondo siano invitati a esprimere se stessi e le proprie culture liberamente, nell’ammirazione e nel rispetto reciproci, in un’atmosfera festante di pace e libertà. In attesa di ciò, navigo alla scoperta di nuovi colori e nuovi ritmi da poter condividere anche qui! 😉

Ora concludiamo questa intro e avviamo il tutto! Ho pensato e ripensato a un modo per iniziare. Alla fine, mi è venuto in mente di rispondere a una domanda molto semplice: qual è stata una delle prime canzoni ad alimentare la mia curiosità verso le musiche del mondo? Ho dovuto rifletterci un bel po’ e tornare indietro, a tempi ancora ignari di parecchie scoperte e di altrettanti ricordi. La risposta, infine, è giunta!

Dovevano essere gli ultimi anni ’90 e, sebbene sia passata anche io, come molti altri, dalla “fase Spice Girls & Backstreet Boys”, iniziavo fortunatamente a essere attratta da orizzonti più vasti, da sonorità musicali ancora inusuali per il mio orecchio adolescenziale. Una prima folgorazione avvenne grazie a uno spot pubblicitario che qui ovviamente non citerò – anche perché non lo ricordo nemmeno! Negli anni di che spot si trattasse non so più dire, ma la canzone scoperta è rimasta ed è tuttora una delle mie preferite. Eccola qui….

Siamo nella Repubblica Democratica del Congo e chiunque sia appassionato di musiche del mondo conosce Papa Wemba, grandissimo artista, sulle scene internazionali da diversi decenni e con all’attivo innumerevoli album. Non è un mistero che la musica africana sia solitamente allegra e solare, con ritmiche in grado di smuovere e far ballare anche i più legnosi. Niente luoghi comuni ma 15 anni fa Yolele mi metteva di buon umore, mi faceva immaginare spazi aperti e soleggiati – il che è già un merito notevole considerando che si aveva a che fare con l’umore nero di un’adolescente – e suscitava in me emozioni più profonde e forti di quanto non facessero i cantanti miei coetanei o poco più anglo-americani. Ancora oggi, Yolele non manca mai nelle mie playlist di musiche del mondo. Sono ancora ammaliata dalla voce traboccante di anima di Papa Wemba e non ho ancora smesso di essere alla ricerca di tutti i colori che si fondono in questo brano. 

Di questo grande artista, in versione live, consiglio anche Sala Keba:

Just enjoy!!!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...